Le migliori erbe per l’ insonnia: 11 erbe che ci aiutano a dormire meglio

Sappiamo tutti che il sonno è essenziale per la nostra salute e il nostro benessere. Ci sentiamo più energici, più felici e meglio in grado di funzionare dopo un buon sonno. Eppure molti di noi non dormono abbastanza: alcune persone si svegliano frequentemente durante la notte con problemi che ritornano nel sonno e poi ci si sente stanchi durante il giorno. Possono anche svegliarsi troppo presto al mattino. Altri soffrono di depressione o ansia che può causare disturbi del sonno. Quando i problemi diventano cronici,  la chiamiamo insonnia.

I problemi del sonno possono interessare direttamente o indirettamente i sistemi fisiologici, come cervello e sistema nervoso, sistema cardiovascolare, funzioni metaboliche e sistema immunitario, in nostro aiuto ci viene la medicina erboristica.

Le migliori erbe per l’ insonnia: 11 erbe che ci aiutano a dormire meglio

 

1. Camomilla per dormire meglio
La gente ha usato la camomilla per dormire per migliaia di anni. Questa erba contiene alcuni flavonoidi che possono ridurre l’ ansia e avere effetto calmante, che aiuta a promuovere un sonno migliore. È possibile utilizzare la camomilla in un infuso (tea) o bagno, o come tintura, che è un estratto concentrato mescolato con alcol. La FDA ritiene che il tè alla camomilla sia sicuro senza effetti collaterali.

2. Valeriana per risolvere problemi di insonnia e di ansia
La radice di valeriana viene utilizzata come trattamento sedativo e antiansia, ed è un ingrediente comune nei prodotti promossi come sedativi lievi e ausiliari del sonno per la tensione nervosa e l’ insonnia. Migliora la qualità del sonno e aiuta a dormire più velocemente. Le radici essiccate sono preparate sotto forma di tè o tinture e i materiali e gli estratti vegetali essiccati sono messi in capsule o incorporati in compresse. Non c’ è accordo scientifico sul principio attivo della valeriana e la sua attività può derivare da interazioni tra più composti piuttosto che da un solo composto. La raccomandazione è di non usarlo con altri ausili per il sonno. Iniziare con la dose più bassa, quindi aumentare per diversi giorni di tempo.La Valeriana è considerata sicura da prendere da quattro a sei settimane.

 

3. Kava Kava per combattere l’insonnia
Questa pianta ha dimostrato di contribuire ad alleviare l’ ansia, lo stress e disturbi nervosi correlati e produrre una sensazione di rilassamento. Le radici vengono masticate o macinate in una polpa e aggiunte all’ acqua fredda, dando luogo a un’ infusione. C’ è  preoccupazione che la kava kava può causare danni al fegato, quindi prima di prendere questa erba, chiedete al vostro medico se è sicura per voi.

4. Frutto della passione per aiutare a dormire meglio
Passionflower è un sedativo tradizionale e allevia l’ ansia ed è comunemente usato per trattare l’ insonnia. le sostanze chimiche in passionflower hanno effetti calmanti, inducono sonno e alleviano lo spasmo muscolare. Alcune ricerche preliminari suggeriscono che bere un tè al frutto della passione un’ ora prima di coricarsi potrebbe aiutare a migliorare le sensazioni di qualità del sonno.

5. Avena come aiuto per dormire
L’Avena contiene melatonina che è un ormone naturale che aiuta a regolare il ciclo sonno-veglia, e carboidrati complessi che possono aiutare il triptofano ad entrare nel cervello per aiutarvi a dormire. Contiene anche alti livelli di vitamina B6 e altri minerali che aiutano a sostenere la corretta funzione nervosa. Mentre si potrebbe pensare alla farina d’ avena solo come cibo per la prima colazione, è anche una scelta intelligente per uno spuntino al momento del letto. L’ avena è un vero e proprio superfood

 

6. Balsamo al limone come aiuto per un sonno migliore
Molte persone credono che il balsamo di limone abbia effetti calmanti, lo usano in modo da prenderlo per ansia, problemi di sonno e irrequietezza. E’ stato utilizzato già nel Medioevo per ridurre lo stress e l’ ansia e promuovere il sonno. Diversi studi dimostrano che il balsamo al limone combinato con altre erbe calmanti (come la valeriana, il luppolo e la camomilla) aiuta a ridurre l’ ansia e a promuovere il sonno, l’olio di citronella ne è un ingrediente fondamentale.

7. Erba di San Giovanni per migliorare la qualità del sonno
Questa erba sembra migliorare i sintomi di depressione lieve, ansia e disturbi del sonno associati a loro. Questo trattamento a base di erbe per la depressione tratterà anche l’ insonnia promuovendo un sonno riposante come equilibrio dei cicli del sonno. È disponibile in compresse, capsule, tè o tintura a scelta. Potrebbero essere necessarie alcune settimane prima che si noti un effetto completo. Questa erba è stata conosciuta per interferire con alcuni farmaci da prescrizione, quindi sarebbe meglio controllare con il medico se questo rimedio a base di erbe è sicuro da usare con altri farmaci.

8. Luppolo per dormire più rilassati
Il luppolo viene utilizzato nella preparazione della birra e da secoli è noto per farvi dormire più a fondo e rilassarvi. Questo perché rilasci una sostanza chimica che è nota per avere un effetto sedativo e rilassante. Mettete il vostro luppolo nella tazza, aggiungetevi un po’ di lavanda per un effetto extra lenitivo e rilassante, il luppolo vi farà addormentare la lavanda vi rilasserà e vi sederà.

9. Lattuga selvatica come sedativo
La lattuga selvatica ha un lieve effetto sedativo sul corpo e viene utilizzata per calmare l’ ansia e per favorire il sonno. La lattuga selvatica ha effetti calmanti, rilassanti e antidolorifici. L’ estratto di lattuga selvatica proviene dalle foglie, dalla linfa e dai semi di Lactuca virosa, una pianta a foglia selvatica. La lattuga selvatica può essere combinata con la valeriana per migliorare le sue proprietà sedative, ed è disponibile come tè o come compresse. L’ uso di lattuga selvatica non è consigliabile in caso di gravidanza o allattamento.

10. Papavero della California
Il papavero californiano contiene sostanze chimiche che possono causare rilassamento e sonnolenza. Riduce l’ ansia, induce il sonno e migliora anche la qualità del sonno. È possibile combinarlo con la valeriana per un sedativo più forte. È possibile utilizzarlo come tè o tintura.

11. Lavanda efficace per l’insonnia
Anche se non ci sono studi che possano verificare in modo conclusivo che la lavanda sia un trattamento efficace per l’ insonnia, ci sono importanti studi pubblicati che hanno trovato che gli effetti sono abbastanza benefici da essere provata come terapia alternativa. La lavanda è più spesso utilizzata come forma di aromaterapia. Respirare i vapori può aiutare con il rilassamento, che poi a sua volta potrebbe trattare l’ insonnia. Oltre a usare la lavanda come olio essenziale, molti usano la lavanda internamente, prendendola come tè o tintura.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi