Cosa sono le erbe aromatiche?

cosa sono erbe aromatiche

Cosa sono le erbe aromatiche?

Questa è una delle domande più frequenti che viene rivolta. Molte persone pensano che le erbe aromatiche siano solo alcune piante da condimento, ma la definizione di “erba” può essere molto ampia! Il dizionario definisce un’ erba come “una pianta che produce semi annuali, biennali o perenni che non sviluppa tessuto legnoso persistente, ma muore a fine stagione“. Ma questa definizione eliminerebbe molte piante considerate erbe aromatiche, come il rosmarino e la salvia,una definizione più ampia: un’ erba è “una pianta apprezzata per le sue qualità medicinali, salate o aromatiche“. Questo copre molte più possibilità, tra cui arbusti, alberi, e molte varietà annuali comuni in fioritura e perenni che possono già essere nel vostro giardino, come rose e peonie.

Erba “Medicinale”: medicinale a fini sanitari, compresi il trattamento e la prevenzione delle malattie. Per “saporite” si intendono le erbe aromatiche utilizzate per condire il cibo, come aglio, rosmarino, basilico, ecc. E per “aromatiche” si intendono le erbe, le parti di piante o i fiori utilizzati per il loro odore o aroma, come nei profumi, profumi, incensi, ecc. Ci sono numerosi altri usi per le erbe che non si adattano facilmente a queste tre categorie. Ad esempio, le erbe vengono utilizzate nella conservazione degli alimenti, per la tintura, il controllo dei parassiti, la decorazione e per molti altri scopi.

“Lasciate che il vostro cibo sia la vostra medicina, e lasciate che la vostra medicina sia il vostro cibo”. Ippocrate, padre della medicina occidentale

La maggior parte delle erbe salate, come l’ aglio, la cayenna e lo zenzero per citarne solo alcuni, hanno anche usi medicinali. E la scienza e l’ arte dell’ aromaterapia ci ha certamente insegnato molto sui benefici per la salute delle erbe aromatiche.

Un’ altra definizione in medicina botanica descrive le erbe aromatiche come qualsiasi pianta o parte di pianta che è stata storicamente utilizzata a scopo medicinale, culinario o profumato. E un’ ampia definizione di erba è definita come una “pianta utile“, ma bisogna chiedersi che cosa si intende per utile.

Coriandolo, cannella e paprica sono tutte spezie, così come timo, rosmarino e menta sono tutte erbe aromatiche. E’ sorprendente quanto spesso usiamo queste erbe e spezie nella nostra cucina, eppure, avete mai pensato davvero perché le spezie sono spezie e perché le erbe sono erbe aromatiche?

Le erbe aromatiche sono le foglie della pianta, mentre le spezie provengono dalle radici, dalla corteccia e dai semi. Essenzialmente, qualsiasi parte della pianta che non sia una foglia e possa essere utilizzata per il condimento rientra nella categoria delle spezie.

Alcune piante hanno entrambe: come coriandolo (le foglie)  (i semi della pianta coriandolo). Alcuni ci danno solo uno o l’ altro. Per quanto ne so, nessuno usa radici di rosmarino o foglie di noce moscata in cucina, anche se c’ è una prima volta per tutto!

La distinzione erba o spezie non cambia necessariamente il modo in cui cuciniamo con uno qualsiasi di questi condimenti.

Con un ampio sguardo alla parola erba, è possibile includere centinaia di piante che si adattano alla definizione.  Un giardiniere può scegliere piante erbacee che hanno valore culinario, aromatico e medicinale. Oltre a queste qualità tradizionali, molte erbe aromatiche offrono anche un grande valore ornamentale al giardino.

Le erbe aromatiche possono essere classificate come annuali, perenni o biennali a seconda che abbiano bisogno di crescere da seme ogni anno o rientrino da corone, radici o bulbi svernanti. Ci sono molte erbe aromatiche classificate come perenni che vengono vendute in parti del paese che non permettono loro di svernare con successo all’ aperto. Queste erbe sono spesso coltivate in contenitori durante i mesi estivi e spostate all’ interno prima del freddo, dove vengono svernate in una posizione soleggiata della casa. Poi la prossima stagione vengono spostati all’ aperto.

E’ bene notare le zone di robustezza delle erbe perenni che comprate e la zona di robustezza dove si coltiva. Questo aiuta ad evitare delusione pensando che l’ erba che hai comprato sarà una parte permanente del giardino quando non può essere per la zona in cui si trova.

Le erbe possono anche essere classificate come erbe robuste o fini (mite). Le erbe robuste sono di corpo pieno, ricche di sapore e sono spesso usate da sole o mescolate con poche altre erbe aromatiche,erbe aromatiche robuste resistono alla cottura e possono essere utilizzate in piatti arrostiti, brasati o grigliati. Le erbe come il rosmarino, il timo, la salvia e l’ aglio vengono classificate come robuste.

Le erbe fini si mescolano bene con altre erbe aromatiche o, una volta cotte, diventano più morbide. Spesso vengono aggiunti verso la fine del processo di cottura. Le erbe fini vengono utilizzate nelle insalate o consumate crude. Aneto, basilico e prezzemolo sono considerate erbe dolci e fini.

Per quanto riguarda l’ aspetto di un giardino di erbe aromatiche e le sue dimensioni, spetta al giardiniere decidere. Mentre un giardino dedicato alla coltivazione di erbe aromatiche e disposto in modo meticoloso può essere un’ aggiunta affascinante al paesaggio, questi giardini non sono necessari e spesso non sono molto pratici.

Le erbe si prestano ad essere incorporate nell’ orto e si mescolano piacevolmente con fiori perenni o annuali. Un paio di metri quadrati destinati alla coltivazione di erbe aromatiche al di fuori della finestra della cucina o lungo il patio può anche servire le esigenze di coloro che vogliono pochi erbe fresche.  Molte di esse rendono attraenti siepi, coperture di terra o bordi lungo i marciapiedi. Il loro colore del fogliame e la texture si mescola bene con quasi ogni piantagione. Le erbe aromatiche sono estremamente utili e attraenti se utilizzate in contenitori. Una singola erba può essere coltivata in un contenitore come una pianta campione o più erbe possono essere piantate insieme .

Le erbe sono facili da coltivare. La maggior parte delle erbe stanno meglio in pieno sole,altre tollereranno l’ ombra parziale. Qualsiasi terreno buono in giardino è soddisfacente per la coltivazione di erbe aromatiche. Si suggerisce che quantità adeguate di materia organica, come compost o letame ben ruotato, siano lavorate nel suolo prima della messa a dimora. Ciò contribuirà a migliorare la struttura complessiva del suolo e l’ aerazione e fornirà alcuni nutrienti. Un buon drenaggio è anche critico soprattutto con molte delle erbe perenni. I suoli umidi e scarsamente drenati, soprattutto durante l’ inverno, abbrevieranno la vita utile di molte erbe perenni. Se l’ area selezionata per la coltivazione delle erbe è scarsamente drenata, considerare la costruzione di letti sopraelevati. Fertilizzare il giardino delle erbe nello stesso modo in cui si sarebbe un orto classico. Buona fertilità incoraggia la massima quantità di crescita che produce grandi quantità di oli aromatici.

Attenzione alle innaffiature tempestive è  la chiave per produrre buone erbe aromatiche. Molte delle erbe di tipo perenne, una volta che si sono stabilite, possono tollerare terreni che tendono ad asciugarsi tra le innaffiature. Le erbe di tipo annuale tendono a fare meglio quando si annaffia per mantenere il terreno umido. Questo permetterà alle erbe di produrre abbondante crescita fogliare che è importante in oli aromatici. L’ uso della pacciamatura è una buona pratica di giardinaggio che aiuta a conservare l’ umidità del suolo e a ridurre la crescita delle erbe infestanti.

Le erbe come l’ aglio fanno parte di una pianta, mentre le spezie come la cannella sono generalmente ottenute da semi, bacche, cortecce o radici di una pianta. Entrambi sono utilizzati per insaporire il cibo, ma la ricerca dimostra che sono pieni di composti sani e possono aiutare a prevenire malattie. Tutte le erbe e le spezie combattono l’ infiammazione e riducono i danni alle cellule del corpo “. Questo perché ognuno è ricco di sostanze fitochimiche, che sono sostanze chimiche vegetali salutari “.

Aggiungere erbe e spezie alla vostra dieta ha un altro vantaggio:”Poiché sono così saporite, rendono più facile ridurre gli ingredienti meno sani come sale, zucchero e grassi aggiunti”, dice Adrienne Youdim, MD, professore clinico associato di medicina presso la UCLA David Geffen School of Medicine.

Potreste aver notato che alcune erbe e spezie sono vendute come integratori (olio di origano o capsule di estratto di cannella, per esempio). A meno che il medico non raccomandi diversamente,”è meglio mangiare l’ erba o la spezia invece di prenderla in pillola”, dice Youdim.

Lei dice che non ci sono molti regolamenti sugli integratori e c’ è poca supervisione governativa. Quindi una capsula può non avere la quantità di qualcosa che sostiene, o può avere additivi malsani. Non c’ è niente di negativo nell’ utilizzare un’ erba o una spezia nel cibo “, dice Youdim.

Fin dall’ antichità, i valori culinari e medicinali delle diverse erbe sono stati apprezzati da quasi ogni parte del mondo e tra culture diverse. Possono essere classificate in innumerevoli categorie a seconda della famiglia scientifica e del genere.

Erbe cinesi: In Cina, gli innumerevoli benefici per la salute delle erbe sono stati lodati per secoli nei loro sistemi medicinali ben rispettati. In effetti, erano considerati il metodo di cura più potente dell’ antichità e molte persone provenienti da diversi paesi si affidavano solo alle erbe cinesi per curare molte malattie. A quei tempi, le erbe erano spesso associate ai miracoli e alla magia. La medicina erboristica cinese risale a più di migliaia di anni fa all’ incirca al dominio della dinastia Han. Secondo questo sistema, le erbe cinesi possono essere categorizzate nei suoi cinque gusti principali. Le erbe speziate trattano efficacemente i problemi del freddo e delle vie respiratorie e migliorano la circolazione sanguigna, mentre le erbe dolci migliorano il funzionamento della milza. Possono anche alleviare il dolore e aumentare l’ immunità. Le erbe aromatiche amare aiutano il sistema cardiovascolare mentre trattano la costipazione e l’ asma. Erbe acide trattano disturbi del fegato e aiutano nel processo digestivo. Erbe salate favoriscono la salute dei reni. Oltre a queste varietà comuni, anche alcune erbe dolci sono state lodate per le loro efficaci proprietà curative.

Le erbe medicinali curavano la maggior parte dei disturbi della salute quando non c’ era uso di complicati strumenti medicinali e farmaci. Queste erbe hanno fatto meraviglie con i loro succhi di frutta, estratti, cortecce, foglie, fiori e talvolta l’ intera pianta. Essi sono stati popolarmente conosciuti come erbe medicinali e le loro applicazioni sono state trasmesse attraverso molte generazioni. Tuttavia, prima di utilizzare qualsiasi erba per motivi medicinali, è essenziale conoscere la pianta e le relative ricerche.

 

Cosa sono le combinazioni di erbe?

Probabilmente avete sentito il termine’ combinazioni di erbe’. Queste sono combinazioni di erbe medicinali diverse che funzionano meglio insieme che da sole. Queste combinazioni specifiche sono realizzate considerando diversi aspetti e fasi dei bisogni sanitari. Sono potenti agenti nutrizionali con la bontà di molte erbe miste insieme per garantire una buona salute, rispetto ad una singola erba utilizzata per un trattamento alla volta. Alcune combinazioni di erbe sono fatte per malattie specifiche come ipertensione, insonnia, pressione sanguigna e gastrite, mentre altri promuovono il benessere generale come la produzione di energia, la cura della pelle, il funzionamento sano del cervello e il controllo del peso.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi