Come usare il Sale di Epsom o Epsomite in giardino

I sali di Epsom non sono in realtà un sale. Si tratta di un puro composto minerale costituito da magnesio e solfato. Ebbero il nome da una sorgente salina chiamata Epsom in Surrey, Inghilterra, dove furono scoperti per la prima volta. La maggior parte delle persone usa il sale di Epsom nei bagni disintossicanti per eliminare le tossine, migliorare l’ assorbimento dei nutrienti e alleviare il dolore. Ma sapevate che potete usare il sale Epsom nel vostro giardino?

Vantaggi del sale di Epsom per le piante

Il magnesio può aiutare le piante a crescere più velocemente grazie alle sue capacità di assorbimento dei nutrienti. Può anche essere in grado di tenere lontano i parassiti, aumentare la produzione di vegetazione e rendere il vostro gusto di frutta e verdura migliore!

La causa principale della carenza di magnesio nelle piante è una vera e propria carenza di magnesio nel terreno, che si verifica più comunemente nei terreni descritti come leggeri, sabbiosi e/o acidi, anche se occasionalmente i terreni argillosi in fase di produzione intensiva possono presentare una carenza di magnesio.

Chimicamente, il sale di Epsom è solfato di magnesio idratato (circa il 10 per cento di magnesio e il 13 per cento di zolfo). Il magnesio è fondamentale per la germinazione dei semi e la produzione di clorofilla. Aiuta inoltre a rafforzare le pareti cellulari e migliora l’ assorbimento di azoto, fosforo e zolfo da parte delle piante.

Lo zolfo, un elemento chiave nella crescita delle piante, è fondamentale per la produzione di vitamine, aminoacidi ed enzimi. E’ anche il composto che dà loro sapori alle verdure come i broccoli e le cipolle.

Prima di utilizzare il sale Epsom sulle piante, è consigliabile testare il terreno prima di aggiungere sostanze nutritive. Non fare affidamento sul sale di Epsom per correggere grandi carenze di magnesio nel suolo, ma piuttosto utilizzarlo come supplemento ai terreni con livelli di magnesio adeguati o leggermente bassi per stimolare la crescita delle piante, la fioritura e la fruttificazione.

Non tutti i semi rispondono bene ad essere spostati. Il passaggio da un vaso piccolo a uno più grande, da interno a esterno e da una serra a terra può causare la morte delle radici.

Per essere sicuri di poter fare bene nel loro nuovo ambiente, provate a nutrirli con un po’ di sale Epsom una volta entrati nel loro nuovo ambiente per favorire la crescita. E’ buona norma aggiungere uno strato di terra sopra il sale cosparso per assicurarsi che il seme non entri subito in contatto con il sale.

Il sale di Epsom può aumentare l’ assorbimento dei nutrienti

Anche le piante lese o quelle appena spostate possono trarre beneficio dal sale di Epsom perché possono aumentare l’ assorbimento di nutrienti.

I fertilizzanti commerciali contengono solitamente magnesio per aiutare le radici delle piante ad assorbire i nutrienti vitali come azoto, fosforo e zolfo. Se si utilizzano tutti i materiali organici per alimentare il giardino, l’ aggiunta di sale Epsom al suolo può migliorare l’ assorbimento naturale, eliminando la necessità di fertilizzanti chimici trasformati.

Eliminare i parassiti con il sale di Epsom

È possibile allontanare i parassiti dal giardino spargendo i sali di Epsom intorno alle piante.

Ricorda che i sali di Epsom si dissolveranno con l’ acqua, quindi assicurati di ricostituire il tuo giardino dopo la pioggia o l’ annaffiatura.

È anche possibile utilizzare gusci d’ uovo per scoraggiare i parassiti.
Le vostre piante hanno bisogno di magnesio tanto quanto voi, e infatti la carenza di magnesio nelle piante può causare l’ estremità delle loro foglie a arricciarsi. Questo può essere curato spolverando il sale di Epsom intorno al terreno della base della pianta.

Per aiutare le foglie ad ottenere più velocemente il loro apporto di magnesio è possibile applicare uno spray fogliare (detto anche alimentazione fogliare). Mescolare due cucchiai di sale di Epsom con  acqua e spruzzarlo sulle foglie. Lo spray per le piante fogliari prevede l’ applicazione diretta di fertilizzante direttamente sulle foglie di una pianta invece di metterlo nel terreno e dovrebbe essere applicato la mattina presto prima che il sole diventi caldo. Spruzzare le piante fino a vedere la miscela gocciolare.

Per aiutare l’ applicazione fogliare alle piante, è possibile aggiungere olio orticolo, come l’ olio di neem. Non dimenticate di spruzzare anche la parte inferiore delle foglie.

Sale di Epsom per migliorare la germinazione dei semi

Il magnesio contenuto nel sale di Epsom aiuta la germinazione dei semi rafforzando le pareti cellulari del seme. Questo permette ai semi di diventare più forti.

Iniziare aggiungendo una tazza di sali Epsom ogni 100 metri quadrati di terreno lavorato. Si possono anche mescolare uno o due cucchiai di sali di Epsom nel terreno sul fondo prima di far cadere i semi.

Come usare il sale di Epsom per pomodori, peperoni e rose
Un giardino è un’ opportunità per mostrare la tua personalità.

Sale di Epsom per pomodori

Carenza di magnesio nel terreno può essere una delle ragioni per cui il pomodoro lascia il giallo tra le vene delle foglie in ritardo nella stagione e la produzione rallenta. Testate il terreno ogni 3 anni circa per verificare i livelli di nutrienti.

Alimentare le vostre piante di pomodoro con sale Epsom può correggere la carenza di magnesio e può ottenere più fioriture e meno marciume, piante più forti,  e un colore verde più profondo. Si può anche ottenere un pomodoro più dolce! Le piante che mancano di magnesio tendono a mancare di dolcezza. I sali di Epsom sono una soluzione economica ed efficace per i pomodori.

È possibile utilizzare il sale di Epsom quando si piantano per la prima volta le piante di pomodoro, aggiungendo il sale al fondo prima di mettere la pianta. Accertarsi di applicare uno strato sottile di terra sul sale.

Per applicare in forma liquida, mescolare un cucchiaio di sali di Epsom in acqua.

Sale di Epsom per peperoni

Come i pomodori, i peperoni diventano facilmente carenti di magnesio. I sali di Epsom possono aiutare i vostri peperoni a crescere in lotti più grandi e migliorarne il gusto e l’ aspetto.

Potete seguire le stesse indicazioni per i pomodori quando aggiungete i sali di Epsom alle vostre piante di peperoni. Spolverizzate il sale sotto uno strato sottile di terra quando piantate la pianta del peperone o annaffiatela con una miscela salina di Epsom al trapianto, alla prima fioritura.

Sale di Epsom per Rose

Le rose non sono solo benefiche per la vostra salute, ma aggiungono anche emozione e un tocco di colore al vostro giardino!

Le rose prendono vita quando i sali Epsom vengono aggiunti, confiori più vibranti con colori più ricchi e piante più forti. L’ uso regolare del sale Epsom sulle rose può anche aiutare nella produzione di clorofilla e nella germinazione dei semi.

In genere si consiglia di applicare 1/2 tazza di granuli in primavera prima che inizino ad aprirsi e 1/2 tazza in autunno prima della caduta delle foglie.

Si può anche applicare uno spray fogliare dopo che i boccioli cominciano ad aprirsi in primavera e di nuovo alla fioritura. Lo spray per le piante fogliari consiste nell’ applicazione di fertilizzanti direttamente sulle foglie di una pianta, invece di metterli nel terreno.

Lavorare con gli utensili in legno e la natura può causare dolorose vesciche nelle mani. Sapevate che potete usare i sali Epsom per rimuovere una scheggia? Combinare 2 cucchiai di sale Epsom con una tazza di acqua tiepida e immergere l’ area infetta in questa miscela. Il sale di Epsom rimuove le schegge aumentando la pressione osmotica della pelle.

 

Non limitare l’ uso del sale Epsom solo per il tuo giardino – ci sono molti altri usi straordinari per il sale Epsom!

È anche possibile aggiungere il sale Epsom al bagno – Un bagno salino Epsom offre benefici per la salute che hanno portato molte persone per anni a fare dell’ immersione nella vasca una routine regolare.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi