Shodhana In Rasashastra

Concetto di Shodhana In Rasashastra


Rasashastra è una scienza che si occupa dell’utilizzo di Metalli, Minerali, Gemme, Pietre, Sostanze velenose per curare malattie e convertire i metalli inferiori in metalli superiori. Questa scienza è nata nel corso del VII-VIII secolo.

È stata accettata come parte dell’Ayurveda. Prima che i metalli e i minerali siano utilizzati a scopo terapeutico, diventa necessario che siano utilizzati nella sua forma pura per eliminare qualsiasi impurità fisica, chimica o tossica, per cambiare la sua forma fisica o chimica e per potenziarsi correttamente.

Cosa significa Shodhana

La parola ‘Shodhana‘ in Ayurveda denota Purificazione. Quindi Shodhana può riferirsi alla purificazione del corpo durante il trattamento o la sostanza e le erbe prima della preparazione della medicina. Vi è menzione del contesto di Shodhana nel testo antico di CharakaSamhita, ma la procedura relativa a shodhana di minerali ecc shodhana sono descritti in vari testi relativi a Rasashastra. Nel contesto di Rasashastra la parola ‘Shodhana’ si riferisce alla purificazione dei metalli, dei minerali o delle sostanze tossiche utilizzate a scopo terapeutico.

Scopo di Shodhana:
La sostanza è sottoposta a shodhana prima di essere ulteriormente utilizzata per uso terapeutico. Lo scopo è molteplice –

Per purificare la sostanza da qualsiasi impurità fisica, chimica e geologica.
Ridurre o eliminare completamente qualsiasi impurità tossicologica dalla sostanza.
Alterare la natura fisica e chimica della sostanza.
Ridurre le dimensioni delle particelle della sostanza per una migliore biodisponibilità.
Migliorare la qualità terapeutica della sostanza attraverso il processo di shodhana.
Rendere la sostanza per un ulteriore uso terapeutico.
Libri relativi a Rasashastra hanno descritto vari metodi che possono essere utilizzati per il processo di shodhana e possono essere ampiamente raggruppati in due categorie

Samanya Shodhan – procedura comune
Vishesha shodhan – procedura speciale


Samanyashodhana si riferisce alle procedure portate avanti da un gruppo di metalli, minerali o gemme preziose. In questo tipo il metodo di purificazione rimane lo stesso anche se il metallo o minerale può variare.

Il metodo Visheshashanhanarefers alla procedura in cui si porta un metodo speciale per la purificazione di ogni singolo metallo, minerale o gemma.

Per il processo di shodhana vengono utilizzate varie tecniche e diversi mezzi liquidi. I mezzi liquidi possono variare dall’acqua al decotto di pianta, succo fresco, latte vaccino, urine di mucca, o olio, che hanno proprietà acide o alcaline. La scelta del mezzo liquido dipende dalla sostanza da purificare e dal metodo adottato per la purificazione.

Diversi metodi di Shodhana:

Bhavana e Mardana

-Questo è il metodo più comune di shodhana. La sostanza è presa in un khalvayantra e triturata con un liquido specifico menzionato per un periodo di tempo. La procedura aiuta nella riduzione delle particelle e nella migliore capacità di assorbimento dei principi attivi.

Swedana

In questa procedura la sostanza è coperta da un panno, legata e immersa in un supporto liquido e riscaldata per un periodo di tempo in modo che l’impurità esterna presente nella sostanza è separata e la sostanza diventa morbida e fragile.Eg.Shankashodhana

Dhalana

la procedura in cui la sostanza viene completamente sciolta e versata in un liquido è chiamata Dhalana. Ad esempio, Vangashodhana

Patana

In questo procedimento la sostanza viene distillata dando un quantum di calore per separare due o più sostanze mescolate tra loro. Esempio: ParadaUrdwapatana

Nirjalikarana

La sostanza scelta viene fritto in una piastra di fango piatto sul fuoco per rimuovere il contenuto d’acqua dalla sostanza. Ad esempio: TankanaNirjalikarana

Bharjana

La sostanza viene fritta utilizzando ghee o senza aggiungere alcuna sostanza in padella per ridurre la forza della sostanza. Eg.Hingubharjana

Gharshana

Questa procedura permette di ammorbidire o strofinare la sostanza contro un altro oggetto duro come un pezzo di pietra o un mattone. Ad esempio, Bhallatakashodhana

Nirvapa

Il procedimento in cui la sostanza viene riscaldata a caldo rosso e immersa in un liquido per ammorbidire e guadagnare la fragilità. Ad esempio, Abrakashodhana

Avapa

Il procedimento in cui il liquido caldo viene versato sulla sostanza per ammorbidirla ed eliminare le impurità esterne presenti.

Prutakikarana

È la separazione manuale di eventuali impurità fisiche come piccole particelle di pietra, foglie secche, ecc. dalla sostanza. Ad esempio, nel Guggulushodhana

Prakshalana

La sostanza viene lavata con acqua per la pulizia che aiuta nella rimozione delle impurità fisiche come particelle di sabbia, piccole particelle di foglie, ecc. Ad es. In Kampillakashodhana

Galana

La procedura in cui la sostanza viene filtrata utilizzando un setaccio per separare le impurità fisiche.

Nimajanna

il procedimento in cui la sostanza viene immersa in un liquido per ridurne la resistenza chimica. Ad esempio, Vatsanabha viene immerso nell’urina di mucca.

Soshana

La sostanza viene essiccata sotto la luce del sole per essiccare per consentire l’evaporazione del contenuto di umidità e aumentare la durata di conservazione.

Potrebbe piacerti anche

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi