Olio di Arancio : proprietà, benefici, usi, come si prepara, dove si compra

L’olio essenziale di arancia ha un aroma fragrante, popolare e ampiamente utilizzato nei saponi, nei dolci e nei dolciumi.

Dove si compra l’olio di arancio

Da dove viene estratto l’olio di arancio

L’olio essenziale di arancia viene estratto dalla scorza del frutto dell’arancia (Citrus sinensis). L’olio essenziale viene estratto dalla scorza della frutta fresca o parzialmente essiccata (o dalle bucce) attraverso la distillazione a vapore o la spremitura a freddo.

L’arancia appartiene alla famiglia delle Rutaceae o Citrus e ha un sapore distinto e piccante. Ha un sapore caratteristico e occupa un posto di rilievo nel mondo della medicina tradizionale e dei prodotti biologici.

Un albero di arancio può crescere fino a 7 metri di altezza. Ha foglie verdi e fiori bianchi. E ‘noto per il suo profumo sorprendente e frutti arancioni brillanti.

Le arance, chiamate “mele d’oro” nei primi tempi, erano associate all’innocenza, alla fertilità, alla generosità e alla gratitudine.
L’arancia è un ibrido. Si ritiene che sia un incrocio tra il pomelo (Citrus maxima) e il mandarino (Citrus reticulata).
L’arancio è uno degli alberi da frutto più coltivati al mondo.

L’olio essenziale di arancia dolce deriva da Citrus sinensis. Questa particolare varietà di arancia non cresce spontaneamente da nessuna parte, ma si pensa che abbia avuto origine in Asia. Si ritiene che l’arancia dolce sia un ibrido tra il pomelo e il mandarino.

Nella buccia di un’arancia fresca, ci sono cellule che contengono le ghiandole volatili dell’olio grasso del frutto. L’olio d’arancia è quindi derivato dalla buccia del frutto. Il processo di estrazione può comportare la separazione delle scorze dalle arance, quindi la macinazione, la triturazione o la punzonatura prima della spremitura. L’ordine degli eventi può essere diverso, in quanto le bucce della frutta possono essere prima rovesciate con un trogolo per perforare i sacchetti di olio essenziale che si trovano sul lato inferiore delle bucce. Il liquido che risulta da questo processo di pressatura è una combinazione di succo d’arancia e olio essenziale di arancia, che gradualmente cominciano a separarsi l’uno dall’altro, a quel punto l’olio essenziale viene raccolto.

Come si prepara lolio di arancio - Olio di Arancio : proprietà, benefici, usi, come si prepara, dove si compra

Come si prepara l’olio di arancio

In un processo di estrazione leggermente diverso, l’olio essenziale di arancia è un sottoprodotto del succo d’arancia. Questo processo prevede che il frutto intero venga pressato per spremere il succo e l’olio essenziale dalla polpa. Quando l’olio essenziale si separa dal succo e sale in superficie, l’olio viene raccolto attraverso la centrifugazione.

La spremitura a freddo protegge gli antiossidanti e i principi attivi dell’olio dall’essere distrutti dal calore. Dopo aver subito la spremitura a freddo, alcuni oli di agrumi vengono distillati a vapore. In alternativa, l’olio di arancia può essere prodotto anche attraverso l’estrazione con solvente, l’estrazione supercritica di CO2 e la distillazione turbo. Dopo l’estrazione, l’olio d’arancia ha un colore giallo-arancio o arancio-marrone e sprigiona la fragranza leggera, fresca e dolce del frutto stesso.

Storia dell’olio di arancio

L’olio di arancia, più comunemente indicato come olio essenziale di arancia dolce, deriva dai frutti del Citrus sinensis botanico. Al contrario, l’olio essenziale di arancia amara è derivato dai frutti del Citrus aurantium botanical. L’origine esatta del Citrus sinensis è sconosciuta, in quanto non cresce spontaneamente in nessuna parte del mondo; tuttavia, i botanici ritengono che  abbia avuto origine tra il sud-ovest della Cina e l’Himalaya. Per diversi anni l’Arancio dolce è stato considerato una forma dell’Arancio amaro (C. aurantium amara) ed è stato quindi denominato C. aurantium var. sinensis.

Cristoforo Colombo ed i semi di arancio

Secondo le fonti storiche: nel 1493, Cristoforo Colombo portò i semi di arancio durante la sua spedizione nelle Americhe e alla fine raggiunsero Haiti e i Caraibi; nel XVI secolo, gli esploratori portoghesi introdussero l’Arancio in Occidente; nel 1513, Ponce de Leon, l’esploratore spagnolo, introdusse l’Arancio in Florida; nel 1450, i commercianti italiani introdussero l’Arancio nel Mediterraneo; nell’800 d.C., l’Arancio fu introdotto nell’Africa orientale e nel Medio Oriente dai commercianti arabi e fu poi distribuito attraverso le rotte commerciali. Nel XV secolo, i viaggiatori portoghesi introdussero le Arance Dolci che riportavano dalla Cina alle zone boschive dell’Africa occidentale e all’Europa. Nel XVI secolo, le Arance Dolci furono introdotte in Inghilterra. Si ritiene che gli europei apprezzassero gli agrumi soprattutto per i loro benefici medicinali, ma l’arancia fu rapidamente adottata come frutto. Alla fine, venne coltivata dai ricchi, che coltivavano i loro alberi in “aranceti” privati. L’arancia è ormai conosciuta come il frutto dell’albero più antico e più comunemente coltivato al mondo.

Per migliaia di anni, la capacità dell’olio d’arancia di migliorare naturalmente l’immunità e ridurre diversi sintomi di numerosi disturbi l’ha prestato alle applicazioni mediche tradizionali per il trattamento dell’acne, dello stress cronico e di altri problemi di salute. I rimedi popolari della regione del Mediterraneo e delle regioni del Medio Oriente, dell’India e della Cina hanno utilizzato l’olio d’arancia per alleviare raffreddori, tosse, stanchezza cronica, depressione, influenza, indigestione, bassa libido, odori, cattiva circolazione, infezioni della pelle e spasmi. In Cina, si ritiene che le arance simboleggino la buona sorte e quindi continuano ad essere una caratteristica significativa delle pratiche medicinali tradizionali. Non sono solo i benefici della polpa e degli oli ad essere preziosi; le scorze di frutta secca sia della varietà Amaro che della varietà Dolce dell’Arancia sono state utilizzate nella medicina tradizionale cinese per lenire i suddetti disturbi e per affrontare l’anoressia.

Storicamente, l’olio essenziale di arancia dolce aveva molti usi domestici, come quando veniva usato per aggiungere il sapore di arancia a bevande analcoliche, caramelle, dolci, cioccolatini e altri dolciumi. Industrialmente, le proprietà antisettiche e conservanti dell’Olio d’Arancia lo rendevano ideale per la produzione di cosmetici e prodotti per la cura della pelle come saponi, creme, lozioni e deodoranti. Per le sue proprietà antisettiche naturali, l’Olio d’Arancia è stato utilizzato anche in prodotti per la pulizia, come gli spray rinfrescanti per ambienti. All’inizio del 1900 veniva utilizzato per profumare diversi prodotti come detersivi, profumi, saponi e altri articoli da toilette. Nel corso del tempo, l’olio d’arancia dolce e altri oli di agrumi cominciarono ad essere sostituiti con fragranze di agrumi sintetici. Oggi, continua ad essere utilizzato in applicazioni simili e ha guadagnato popolarità come ingrediente ricercato nei prodotti cosmetici e per la salute per le sue proprietà astringenti, detergenti e illuminanti, tra molti altri.

Chi produce l’olio di arancio?

Brasile, Italia, Stati Uniti, Israele, Spagna e Argentina sono i principali produttori di olio essenziale di arancia.

Olio di arancio dolce ed amaro

L’olio essenziale di arancia dolce viene estratto da Citrus sinensis e l’olio essenziale di arance amare viene estratto da Citrus aurantium.

L’olio essenziale di arancia è ricco di vitamine, minerali e bio-enzimi. E stato una parte di cibo, bevande e industrie dolciarie per molti anni. L’aroma edificante e caldo dell’olio lo rende una parte anche delle profumerie.

Olio di arancia selvatica - Olio di Arancio : proprietà, benefici, usi, come si prepara, dove si compra

Olio di arancia selvatica

L’arancia selvatica è simile all’arancia dolce – i due provengono dalla stessa specie – anche se l’arancia dolce è coltivata, mentre l’arancia selvatica è il suo cugino, e ha un profumo simile ma unico nel suo genere. Poiché l’arancia selvatica è una specie indigena, offre molti più benefici per la salute rispetto al suo parente arancio dolce coltivato.

L’olio essenziale di arancia selvatica offre molti benefici – tra cui il sollievo dall’ansia .

L’arancio selvatico, un tipo di sempreverde, ha avuto origine nel sud-est asiatico, ma una volta scoperti i benefici del frutto, i coltivatori di arance hanno iniziato a coltivarlo in tutto il mondo.

Un perenne che cresce nei climi tropicali e subtropicali, l’arancio selvatico, o Citrus sinensis, è stato usato per secoli come parte della medicina cinese.

Il profumo dell’olio di arancia selvatica era visto come un simbolo di buona fortuna nell’antica Cina, dove la gente riempiva le proprie case con l’aroma delle arance selvatiche appena sbucciate nella speranza di portare prosperità alle loro porte.

L’arancia selvatica ha avuto un ruolo importante nella medicina cinese e giapponese e nella medicina ayurvedica, ma è stato solo quando uno scienziato ha scoperto l’arancia selvatica durante una visita in Asia e l’ha portata in Europa e in Africa, dove ha creato prodotti per l’igiene personale utilizzando l’olio profumato come base per shampoo, dentifricio e deodorante, che il resto del mondo ha imparato i segreti incredibili che l’olio essenziale di arancia selvatica aveva da offrire.

Alla fine, la regina Eleonora di Castiglia portò le arance in Inghilterra. Lì, il prezioso frutto veniva coltivato in serre chiamate aranciere perché il clima non poteva sostenere l’albero tropicale.

A causa dei costi associati alla coltivazione del frutto, le arance, una volta selvatiche, erano accessibili solo ai più ricchi e venivano regalate durante le feste.

L’olio di arance selvatiche era usato in medicina nell’Europa del XVIII secolo per curare una varietà di condizioni diverse, tra cui disturbi nervosi, problemi cardiaci e asma.

Il frutto era anche usato dai marinai nei lunghi viaggi in America e nei Caraibi per prevenire lo scorbuto, una malattia causata dalla mancanza di vitamina C che causa debolezza, dolori muscolari e malattie alle gengive.

L’arancia selvatica, tuttavia, è un potente olio essenziale che fa molto di più che prevenire una malattia comune durante i viaggi in nave. È uno dei più importanti antiossidanti utilizzati nei prodotti per la cura della pelle e può alleviare l’ansia e agire come uno stimolante naturale quando viene utilizzato in aromaterapia.

L’olio essenziale di arancia selvatica è anche un antibatterico che può eliminare gli agenti patogeni e proteggere il corpo dalle infiammazioni che possono causare una serie di malattie che vanno dal diabete di tipo 2 e malattie cardiovascolari ad alcuni tipi di cancro. Può anche potenziare il sistema immunitario, fornendo una protezione contro i fastidiosi raffreddori stagionali e l’influenza.

Mentre molti oli essenziali sono distillati a vapore, l’olio di arancia selvatica viene tradizionalmente spremuto dalla buccia, che rilascia il suo fragrante e rinfrescante olio.

Gli aranci sono un simbolo di amore e di matrimonio in molte culture. Si ritiene che Zeus, il dio greco del cielo, abbia regalato alla sua sposa Era un’arancia al loro matrimonio.

Il Brasile è il primo produttore mondiale di arance, che cresce più del doppio rispetto agli Stati Uniti. In tutto il mondo nel 2010 sono state raccolte 69,4 milioni di tonnellate di arance coltivate commercialmente. India, Cina, Messico e Spagna sono altri produttori leader.

Mentre hanno iniziato come arance selvatiche, altre varietà di arance, tra cui le arance dolci, sono ora coltivate commercialmente in tutto il mondo in regioni che sostengono la crescita dell’albero. Un tempo un antico segreto cinese, le arance sono oggi il frutto più popolare al mondo.

Con quale altro olio si abbina quello di arancia selvatica?

L’arancia selvatica si abbina bene con gli oli della famiglia delle menta, tra cui la menta piperita, e la gaulteria; i fiori, tra cui la rosa, la lavanda, il neroli e l’ylang-ylang; gli oli complementari di agrumi, tra cui il pompelmo, il limone, il mandarino, il lime e il bergamotto; e gli oli speziati come lo zenzero, il pepe nero, la cannella, il chiodo di garofano e la noce moscata. Abete di Douglas, incenso e legno di cedro sono buoni abbinamenti per l’arancia selvatica, soprattutto durante le festività natalizie.

Lista degli oli essenziali che si mescolano con l’olio di arancio

Olio di pimento
Olio di basilico
Olio di alloro
Olio di benzoino
Olio di bergamotto
Olio di betulla
Olio al pepe nero
Olio di canfora
Olio di carvi
Olio di cardamomo
Olio di semi di carota
Olio di cannella
Olio di citronella
Olio di salvia sclarea
Olio di chiodi di garofano
Olio di legno di cedro
Olio di semi di coriandolo
Olio di semi di aneto
Olio di eucalipto
Olio di finocchio
Olio di incenso
Olio di geranio
Olio di zenzero
Olio di pompelmo
Olio di elicriso
Olio di issopo
Olio di gelsomino
Olio di bacche di ginepro
Olio di lavanda
Olio di limone
Olio di citronella
Olio di Manuka
Olio di maggiorana
Olio di melissa
Olio di mirra
Olio di Neroli
Olio Niaouli
Olio di noce moscata
Olio di origano
Olio di Palmarosa
Olio di patchouli
Olio di palissandro
Olio di sandalo
Olio di Vetiver
Olio Ylang-ylang

 

Proprietà chimiche dellarancia selvatica - Olio di Arancio : proprietà, benefici, usi, come si prepara, dove si compra

Ci sono molti diversi composti attivi nell’olio essenziale di arancia selvatica, tra cui antiossidanti (vitamine C e A), potassio e monoterpeni come il limonene, aiuta a prevenire le metastasi dei tumori al seno, al fegato e ai polmoni.

Gli antiossidanti combattono i radicali liberi, che sono cellule danneggiate che devastano il nostro corpo. I radicali liberi non sono schizzinosi, ma le cellule che scelgono – il più delle volte le proteine della pelle collagene ed elastina – si danneggiano da sole, provocando linee sottili, rughe e altri segni dell’invecchiamento. Gli antiossidanti sono però supereroi, e sono in grado di rinunciare alle molecole di cui i radicali liberi hanno bisogno senza danni a se stessi.

Alcuni altri composti che si trovano nell’olio essenziale di arancia selvatica che aumentano i suoi benefici per la salute sono evidenziati di seguito.

Limonene

Il limonene, un monoterpene, è uno dei composti più importanti che si trovano nell’olio di arancia selvatica. È stato studiato come antinfiammatorio e antibatterico che può aiutare ad accelerare la guarigione delle ferite.

Sabinene

Al limonene si aggiunge il sabinene, un terpenoide che aiuta anche a combattere i danni dei radicali liberi.

Myrcene

Il mircene è un monoterpene che conferisce all’olio essenziale di arancia selvatica la sua capacità di alleviare l’ansia. Poiché le molecole di mircene sono abbastanza piccole da attraversare la barriera emato-encefalica, può interagire con i neurotrasmettitori che controllano le sensazioni di benessere, tra cui la serotonina e la dopamina.

Linalool

Linalool svolge un doppio ruolo. Il terpene lavora insieme al mircene per aiutare ad alleviare lo stress, l’ansia e l’insonnia, ma aiuta anche a favorire la produzione di vitamina E, un antiossidante adatto alla pelle che aiuta a proteggere le proteine della pelle, il collagene e l’elastina, che costituiscono lo strato strutturale della pelle.

Alfa-pinene

L’alfa-pinene è un terpene che offre una serie di benefici per la salute. Soprattutto, può aiutare a proteggere le funzioni cerebrali, compresa la memoria, inibendo l’attività di un enzima che può danneggiare i neurotrasmettitori che inviano messaggi dal cervello al resto del corpo. Ma, come altri terpeni, può anche alleviare naturalmente lo stress interagendo con gli stessi neurotrasmettitori colpiti da farmaci ansiolitici della classe delle benzodiazepine come lo Xanax e il Valium.

Citronellal

Un monoterpenoide, il citronellal è un antimicotico che aiuta  a combattere gli insetti. È il composto principale della pianta di citronella, che viene utilizzato per allontanare naturalmente le zanzare.

Effetti benefici dell’olio di arancio

Si ritiene che il LIMONENE presenti la seguente attività:

Antiossidante
Stimolante
Digestivo
Disintossicante
Soppressore dell’appetito

Si ritiene che la β-MYRCENE presenti la seguente attività:

Antinfiammatorio
Analgesico
Antibiotico
Sedativo

α-PINENE si ritiene che presenti la seguente attività:

Antinfiammatorio
Antisettico
Espettorante
Broncodilatatore

Si ritiene che il CITRONELLOL presenti la seguente attività:

Antimicotico
Sedativo
Antivirale
Antimicrobico
Anti-spasmodico
Antinfiammatorio
Antiossidante
Anticonvulsivo

Si ritiene che il GERANIOL presenti la seguente attività:

Antiossidante
Antibatterico
Antisettico
Analgesico

Si ritiene che LINALOOL presenti la seguente attività:

Sedativo
Antidepressivo
Antinfiammatorio
Anti-ansia
Antiepilettico
Analgesico

Si ritiene che il NERAL presenti la seguente attività:

Apoptotico
Anti-nocicettivo
Antinfiammatorio

Riassumendo ecco tutti i benefici dell’olio di arancio

Antibatterico – Previene la crescita batterica
Anticatarrhal – Efficace contro il catarro
Antidepressivo – Allevia la depressione
Antimicotico – Previene la crescita di funghi
Anti-infettivo – Previene le infezioni
Antinfiammatorio – Riduce l’infiammazione
Antimicrobico – Impedisce la crescita dei microrganismi
Antiossidante – Inibisce l’ossidazione
Analgesico – Allevia il dolore
Antireumatico – Tratta le condizioni reumatiche
Antisclerotico – Impedisce l’indurimento di tessuti e cellule
Antisettico – Uccide i microbi e ne arresta lo sviluppo
Antispasmodico – Allevia le convulsioni, le contrazioni e gli spasmi
Antitossico – Neutralizza le tossine
Antitussive – Allevia la tosse
Antivirale – Efficace contro il virus
Afrodisiaco – Aumenta il desiderio sessuale
Astringente – Stringe o contrae i tessuti
Balsamico – Lenisce il mal di gola, la tosse, ecc.
Calmativo – Sedativo e calmante
Carminativo – Elimina il gonfiore, la flatulenza e il dolore addominale
Colagogo – Promuove l’evacuazione della bile dalla cistifellea e dai condotti
Cicatrizzazione – Forma il tessuto cicatriziale e quindi promuove la guarigione
Circolatorio – Migliora il flusso sanguigno
Citofilattico – Promuove il ricambio delle cellule e guarisce più velocemente
Decongestionante – Riduce la congestione
Deodorante – Elimina il cattivo odore
Depurativo – Detergente e disintossicante meraviglioso
Digestivo – Aiuta una sana digestione
Disinfettante – Combatte i germi
Diuretico – Rimuove l’acqua in eccesso dal corpo
Emolliente – Ammorbidisce la pelle
Espettorante – Rimuove il muco in eccesso dal corpo
Epatico – Mantiene il fegato sano
Ipnotico – Ha un effetto sedativo
Ipotensivo – Abbassa la pressione sanguigna
Immunostimolante – Stimola la funzione del sistema immunitario
Lassativo – Assiste nell’eliminazione dell’intestino
Mucolitico – Distrugge il muco
Nervine – Tratta i disturbi nervosi
Pettorale – Cura problemi al torace e respiratori
Rigenerativo – Tende a rigenerarsi
Restaurativo – Rinforza e ravviva il corpo
Sedativo – Rilassa l’attività psicologica e fisica
Soporifero – Induce il sonno
Spasmolitico – Facilita gli spasmi muscolari lisci
Stimolante – Aumenta la funzione complessiva del corpo
Stomaco – Agisce come un aiuto alla digestione
Termogenico – Stimola la produzione di calore
Tonico – Ripristina le funzioni corporee
Vasodilatatoria – Favorisce la dilatazione dei vasi sanguigni
Vulnerario – Cura ferite e piaghe se applicato topicamente

Con quali altri oli essenziali si può abbinare?

Usi dellolio essenziale di arancia - Olio di Arancio : proprietà, benefici, usi, come si prepara, dove si compra

Usi dell’olio essenziale di arancia selvatica

L’olio essenziale di arancia selvatica offre diversi benefici per la salute, alcuni dei quali sono evidenziati di seguito.

Olio essenziale di arancio migliora l’aspetto della pelle

L’arancia selvatica è ricca di vitamina C, un antiossidante che è uno dei più importanti per la salute della pelle. Secondo il Linus Pauling Institute (Pauling è stato uno dei primi ad esplorare i benefici della vitamina C), la vitamina C non solo protegge le proteine della pelle collagene ed elastina dai danni causati dai radicali liberi, ma aiuta anche a schiarire le macchie scure, riducendo ulteriormente i segni dell’invecchiamento. L’olio essenziale di arancia selvatica offre anche linalolo, che favorisce la produzione di vitamina E, un altro antiossidante adatto alla pelle.

Olio essenziale di arancio aumenta l’umore

L’aroma degli agrumi è un aroma che dà energia e calma, e l’arancia selvatica può aiutare a portare pace e tranquillità, calmando i nervi ansia e alleviando i sintomi associati a uno stato d’animo triste.

Olio essenziale di arancio accelera la guarigione delle infezioni

I composti attivi nell’olio di arancia selvatica miscelati con un altro olio di agrumi, il bergamotto, hanno dimostrato di essere un promettente antisettico. In uno studio del 2009 apparso sul Journal of Applied Microbiology, l’olio di arancia selvatica ha dimostrato un’attività antibatterica contro il batterio Enterococcus, che è simile allo streptococco.

Olio essenziale di arancio allevia il dolore

Gli studi hanno suggerito che gli effetti antinfiammatori dell’olio d’arancia possono renderlo un’opzione di trattamento utile per controllare il dolore, soprattutto associato a mal di testa, dolori muscolari e artrite reumatoide. L’olio essenziale di arancia selvatica ha dimostrato di essere efficace nel trattamento dei dolori articolari e delle infiammazioni come gli antidolorifici o gli antinfiammatori non steroidei (FANS). Secondo la Rete di supporto per l’artrite reumatoide, gli antiossidanti contenuti nell’olio d’arancia interrompono la risposta infiammatoria che causa dolore

Olio di arancio riduce il rischio di Alzheimer

L’alfa-pinene nell’olio essenziale di arancia selvatica può fornire un grado di protezione sulla memoria impedendo che un enzima che danneggia i neurotrasmettitori nel cervello blocchi i messaggi inviati al resto del corpo. Uno studio del 2009 condotto da ricercatori giapponesi ha utilizzato diversi oli essenziali tra cui l’arancio per determinare gli effetti che l’aromaterapia potrebbe avere sulla demenza. I ricercatori hanno scoperto che l’aromaterapia potrebbe aiutare a migliorare le funzioni cognitive in individui con determinate forme di demenza.

Olio di arancio diminuisce il rischio di ipertensione

La vitamina C nell’olio di arancia selvatica aiuta anche a mantenere forti i vasi sanguigni, migliorando la circolazione e abbassando il rischio di ipertensione.

Migliora la funzione del sistema immunitario

C’è molta scienza dietro l’idea che gli antiossidanti della vitamina C, uno dei principali antiossidanti dell’olio essenziale di arancia selvatica, rafforzano e proteggono il sistema immunitario, che ci aiuta a guarire più velocemente dalle infezioni e a tenere a bada le malattie. Secondo il Dr. Thomas E. Levy, la vitamina C è il “muscolo” del sistema immunitario, aumentando la produzione di anticorpi, fagociti (cellule che sono in grado di mirare e uccidere particelle estranee, batteri e altre particelle indesiderate) e linfociti, un tipo di globuli bianchi che combattono tossine, virus e batteri.

Facilita i sintomi del PTSD

In uno studio del 2017 condotto dai ricercatori della George Washington University, l’olio d’arancia può aver contribuito ad alleviare i sintomi del disturbo post-traumatico da stress (PTSD), che colpisce ben otto milioni di adulti negli Stati Uniti. Lo studio ha trovato che l’ansia e la paura associata al PTSD sono stati alleviati negli studi sui topi, aprendo la porta alla ricerca umana. “Rispetto ai prodotti farmaceutici, gli oli essenziali sono molto più economici e non hanno effetti collaterali negativi. L’olio vegetale essenziale di arancia ha mostrato un effetto significativo sulla risposta comportamentale nei topi del nostro studio. Questo è promettente perché dimostra che l’inalazione passiva di questo olio essenziale potrebbe potenzialmente alleviare i sintomi del PTSD negli esseri umani”, ha detto Cassandra Moshfegh, che ha condotto lo studio.

Allevia lo stress

Lo stress cronico può portare a una serie di problemi, tra cui il diabete di tipo 2 – l’ormone dello stress cortisolo aumenta i livelli di glucosio nel sangue – così come l’infiammazione che può compromettere il sistema immunitario. Secondo il Dr. Michael Greger, il profumo dell’olio essenziale di arancia selvatica potrebbe ridurre i sintomi dell’ansia con la stessa efficacia dei farmaci della famiglia delle benzodiazepine.

Aumenta l’energia

Se vi sentite esausti, il profumo dell’arancia selvatica può essere immediatamente edificante, riducendo le sensazioni di stanchezza o sonnolenza. Può anche contribuire a dare un’ulteriore carica di energia durante il vostro prossimo allenamento. Basta aggiungere una goccia di olio essenziale alla bottiglia d’acqua prima di andare in palestra.

Pulisce la casa

Le proprietà antibatteriche dell’olio di arancia selvatica lo rendono un eccellente prodotto naturale per la pulizia. Aggiungete qualche goccia a una bottiglia d’acqua spray per creare un detergente sicuro ed efficace per le superfici. Se usato in un diffusore, l’olio di arancia selvatica aiuta a sradicare batteri, virus e altri agenti patogeni nell’aria, sradicando i germi e dando al vostro spazio un dolce profumo di agrumi.

Abbassa i livelli di colesterolo

Lo stress ossidativo può avere un ruolo negli alti livelli di colesterolo, che può danneggiare le pareti dei vasi sanguigni facendoli diventare rigidi e meno flessibili, per cui il sangue non circola come dovrebbe. Gli antiossidanti contenuti nell’olio di arancia selvatica possono proteggere dal colesterolo alto, proteggendo i vasi sanguigni e riducendo il rischio di malattie cardiache.

Come usare l’olio essenziale di arancia selvatica

Mentre molti oli essenziali non vanno presi internamente, l’arancia selvatica non è uno di questi. Qualche goccia può essere mescolata in un frullato, aggiunta all’acqua per dargli un plus rinfrescante di agrumi o mescolata in un semplice yogurt. Può anche essere aggiunto a innumerevoli ricette, limitate solo dalla vostra immaginazione. (Cioccolato e arancia sono una combinazione deliziosa!)

L’olio essenziale di arancia selvatica può essere usato anche a livello topico: è un olio eccellente per la pelle, ma può anche scatenare la fotosensibilità, quindi applicatelo di notte, quando la pelle è più ricettiva alla guarigione, e non sarete a rischio di danni da sole. Gli esperti consigliano di aspettare 12 ore prima dell’esposizione al sole.

Può essere mescolato con un olio di supporto e usato come olio da massaggio – particolarmente utile per lenire i dolori muscolari e le articolazioni – o può essere usato con parti uguali di olio di oliva o di semi d’uva per un siero anti-invecchiamento notturno.

Benefici dell’aromaterapia con l’olio di arancio

Per beneficiare dei benefici dell’aromaterapia, usate l’olio essenziale di arancia selvatica in un diffusore, aggiungete qualche goccia all’acqua e spruzzatela nell’aria della vostra stanza, oppure aggiungete qualche goccia all’acqua del bagno per un ammollo rilassante e lenitivo.

Secondo i praticanti di aromaterapia, l’inalazione di molecole di olio essenziale (o l’assorbimento di oli essenziali attraverso la pelle) trasmette messaggi al sistema limbico (una regione del cervello responsabile del controllo delle emozioni e dell’influenza sul sistema nervoso).

Si ritiene che questi messaggi influenzino fattori biologici come la frequenza cardiaca, i livelli di stress, la pressione sanguigna, la respirazione e la funzione immunitaria.

I sostenitori sostengono che l’uso di olio essenziale di arancia in aromaterapia può trattare o prevenire i seguenti problemi di salute:

Acne
Ansia
Raffreddore e influenza
Costipazione
Depressione
Infiammazione
Stress

Inoltre, si dice che l’olio essenziale di arancia migliori l’umore e promuova la disintossicazione.

Ad oggi, la ricerca sugli effetti sulla salute dell’olio essenziale di arancia è limitata. Tuttavia, alcuni studi preliminari suggeriscono che l’olio essenziale di arancia può offrire alcuni benefici per la salute.

Respirare il profumo dell’olio essenziale di arancia può aiutare ad alleviare l’ansia, secondo un primo studio pubblicato su Physiology and Behavior.

Per lo studio, 72 donne di età compresa tra i 22 e i 57 anni sono state collocate in una delle due sale d’attesa prima di sottoporsi al trattamento odontoiatrico. Nella prima sala d’attesa è stato utilizzato un dispenser elettrico per diffondere l’aroma dell’olio essenziale di arancia; nella seconda sala non c’era odore ambientale.

Secondo la ricerca, le persone esposte all’aroma dell’olio essenziale di arancia avevano meno ansia, una maggiore vigilanza e un umore più positivo rispetto a quelle che non offrivano alcun aroma.

In uno studio più recente pubblicato su Progress in Neuro-Psicofarmacologia e Psichiatria Biologica, gli scienziati hanno scoperto che l’esposizione all’aroma dell’olio essenziale di arancia ha ridotto significativamente l’ansia nei ratti durante un esperimento basato sul labirinto.

Utilizzato nelle applicazioni di aromaterapia, l’olio essenziale di arancia è noto per avere un profumo piacevole che ha un effetto allegro ed edificante ma allo stesso tempo rilassante e calmante, in quanto aiuta a ridurre la frequenza del polso. Per questo motivo, si ritiene che sia utile da vaporizzare in qualsiasi stanza, soprattutto quando si verificano ansia, tristezza, rabbia, rabbia, ipertensione, frustrazione e altri stati d’animo negativi. Quando è diffuso in tutta la casa, è noto per diminuire efficacemente i profumi sgradevoli come gli odori di cucina e gli odori degli animali domestici, ma anche per aumentare la motivazione e la chiarezza. I benefici aromatici dell’olio d’arancia sono noti non solo per creare un ambiente caldo, ma anche per stimolare la forza e la resistenza del sistema immunitario e per eliminare i batteri e gli agenti patogeni trasportati dall’aria. Le sue proprietà sedative lo rendono un afrodisiaco naturale, ideale per alleviare i sintomi della bassa libido sia negli uomini che nelle donne, se usato in modo ricorrente e sistematico. Si ritiene che il profumo dell’olio d’arancia rafforzi le funzioni cognitive, rendendo così più facile il richiamo dei ricordi, soprattutto per i pazienti affetti dal morbo di Alzheimer. Diffuso, o diluito e spruzzato nell’aria prima di andare a dormire, l’olio d’arancia è noto per indurre il sonno e per migliorare la qualità del sonno, facilitando il processo di disintossicazione del corpo e il bilanciamento degli ormoni. Diffuso sotto la doccia, l’olio d’arancia aumenta il senso di rilassamento e contribuisce alle proprietà antibatteriche e detergenti. Chi soffre di allergie può scoprire che l’olio allevia il naso che cola e la tosse, poiché le sue proprietà antinfiammatorie possono favorire la risposta del corpo alle irritazioni fisiche.

Avvelenamento da cibo

Una serie di studi di laboratorio suggeriscono che l’olio essenziale di arancia può possedere proprietà antibatteriche che potrebbero essere utili per distruggere i batteri noti per causare intossicazione alimentare.

Uno studio del 2008 pubblicato sul Journal of Food Science ha riportato che l’olio essenziale di arancia è stato in grado di neutralizzare 11 ceppi dei batteri della Salmonella associati all’avvelenamento alimentare. Non è chiaro se i risultati dello studio in provetta possano tradursi in benefici reali nell’uomo.

A causa della mancanza di ricerca, è troppo presto per raccomandare l’olio essenziale di arancia per la prevenzione o il trattamento di intossicazione alimentare di qualsiasi tipo.

Come trovare olio essenziale di alta qualità

 

Se combinato con un olio di supporto (come jojoba, mandorle dolci o avocado), l’olio essenziale di arancia può essere applicato direttamente sulla pelle.

L’olio essenziale di arancia può anche essere inalato dopo aver cosparso alcune gocce di olio su un panno o un fazzoletto (o utilizzando un diffusore per aromaterapia o un vaporizzatore). Diverse gocce dell’olio possono essere aggiunte a un bagno caldo.

Olio di arancio nella cosmesi

Usato cosmeticamente o topicamente in generale, l’olio d’arancia è noto per essere benefico per mantenere la salute, l’aspetto e la consistenza della pelle, promuovendo la chiarezza, la luminosità e la levigatezza. Così facendo, riduce i segni dell’acne e di altre condizioni di pelle. Quando viene applicato in un massaggio, l’olio essenziale di arancia è noto per aumentare il flusso sanguigno, che allevia i disagi associati a infiammazioni, mal di testa, mestruazioni e bassa libido. Si ritiene che lenisca il dolore nelle ossa, nelle articolazioni, o in qualsiasi sito di lesioni e infezioni, diminuendo il gonfiore che causa dolori, riducendo anche il rossore. Quando viene applicato sulla pelle, la proprietà astringente dell’olio d’arancia contribuisce ai benefici anti-invecchiamento. Funziona anche come tonico che pulisce e disintossica la pelle, diminuendo l’aspetto dei pori. Queste proprietà rendono l’Olio d’Arancia un ingrediente ideale per idratanti e detergenti che nutrono la pelle, leniscono la secchezza e le irritazioni, eliminano i batteri nocivi, aumentano la produzione di collagene, e rendono la carnagione più turgida, liscia e luminosa. Se applicato sui calli, soprattutto sui piedi, l’Olio d’Arancia è noto per fare un trattamento efficace che ammorbidisce mentre idrata.

Uso dell’olio di arancio in medicina

Usato in medicina, l’olio essenziale di arancia funziona come rilassante muscolare, che riduce gli episodi di contrazioni muscolari dolorose e riflessive – o spasmi. Previene così altri problemi conseguenti come convulsioni, tosse, diarrea, strappi muscolari e distorsioni. Le sue proprietà antimicrobiche lo rendono ideale per l’applicazione su un taglio, un morso, un’abrasione, un’ebollizione, un’eruzione o qualsiasi ferita che può potenzialmente diventare settica, in quanto previene la crescita batterica e le infezioni. Come tonico, l’olio d’arancia mantiene la salute e la funzione metabolica, mentre mostra un’attività antiossidante che ripara le cellule danneggiate. Per le sue proprietà diuretiche, l’olio d’arancia è noto per eliminare le tossine corporee, compresi i sali in eccesso, i fluidi come l’acqua e l’acido urico. L’olio essenziale di arancia è tradizionalmente usato nei massaggi come agente che allevia efficacemente lo stress, i dolori addominali, la diarrea, la costipazione, l’indigestione o la digestione impropria, e la congestione del naso o di organi come il fegato.

Effetti collaterali dell’olio essenziale di arancio

L’olio essenziale di arancia può causare una tossicità da lieve a grave quando viene consumato, portando a vomito, diarrea, febbre, ansia, dispnea (difficoltà di respirazione), ematuria (sangue nelle urine), e tachicardia (battito cardiaco rapido).

Alle donne in gravidanza, alle donne che allattano e a quelle che assumono farmaci su prescrizione si consiglia in particolare di non utilizzare l’olio essenziale di arancia senza il parere di un medico. L’olio deve essere sempre conservato in un luogo inaccessibile ai bambini, soprattutto a quelli di età inferiore ai 7 anni.

Prima di utilizzare l’olio essenziale di arancia, si consiglia di effettuare un test cutaneo. Questo può essere fatto diluendo l’olio essenziale in un olio vettore e applicandone una piccola quantità su una piccola area di pelle non sensibile. L’olio essenziale di arancia non deve mai essere usato vicino agli occhi, all’interno del naso e delle orecchie, o su qualsiasi altra area particolarmente sensibile della pelle. L’assenza di una risposta allergica entro 48 ore indica che l’olio è sicuro da usare. Le persone che soffrono di allergie agli agrumi hanno un rischio maggiore di sviluppare un’allergia all’olio d’arancia e dovrebbero evitarne l’uso.

Non usare l’olio di arancio con esposizione al sole

Una volta applicato topicamente, l’esposizione al sole dovrebbe essere evitata, in quanto l’olio d’arancia presenta un’attività fototossica. Ciò significa che aumenta gli effetti dell’esposizione ai raggi UV, e quindi può causare irritazione della pelle, che include vesciche, ustioni, croste, arrossamenti e cambiamenti nella pigmentazione della pelle. Per prevenire la fotosensibilità, coloro che utilizzano Orange Oil per applicazioni topiche dovrebbero attendere 72 ore prima di trascorrere periodi prolungati all’aperto, soprattutto nelle regioni con climi caldi.

L’olio d’arancia è noto per essere un olio non tossico e non irritante; tuttavia, i potenziali effetti collaterali – più probabilmente causati se l’olio viene utilizzato non diluito – includono dermatiti e infiammazioni cutanee. In caso di reazione allergica, interrompere l’uso del prodotto e consultare immediatamente un medico, un farmacista o un allergologo per una valutazione della salute e per un’adeguata azione correttiva. Per prevenire questi effetti collaterali, consultare un medico prima dell’uso. Si consiglia di consultare in particolare i soggetti affetti da patologie come cancro, malattie cardiache, danni al fegato o disturbi della pelle.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi