Quali oli essenziali devo evitare durante la gravidanza?

Quali oli essenziali devo evitare durante la gravidanza?

Gli oli essenziali sono una parte importante della routine quotidiana. Molti altri hanno realizzato i benefici degli oli essenziali e li utilizzano regolarmente. Ma mentre questi oli sono una meravigliosa alternativa sicura per prevenire e curare le malattie, ci deve essere particolare attenzione durante la gravidanza (come con tutto il resto).

Qui ci sono alcuni modi per utilizzare gli oli essenziali in modo sicuro durante la gravidanza (e alcuni da evitare):

 

Utilizza oli essenziali puri, terapeutici di qualità superiore
Qualunque sia la marca di olio a cui sei fedele, una cosa che ogni amante dell’ olio essenziale deve tenere ben presente è che è necessario utilizzare oli puri, di tipo terapeutico. Ciò significa che è necessario scegliere un marchio che fa test rigorosi dei loro oli per garantire che non ci siano proprietà nocive presenti (che potrebbero essere particolarmente problematiche durante la gravidanza).

Questi test garantiscono inoltre che gli oli siano potenti quanto devono essere. Poiché gli oli essenziali sono così potenti, è necessario essere consapevoli di ciò che l’ olio essenziale potrebbe fare prima di usarlo nei trattamenti di medicina erboristica. Alcuni potrebbero stimolare le contrazioni uterine, proprio come alcune erbe officinali.

Inoltre, assicurarsi di scegliere un olio essenziale che non sia “tagliato” con un olio vettore. È probabile che, se si sta comprando una bottiglia grande di oli essenziali ad un prezzo piuttosto basso, non sia un olio puro. Gli oli essenziali puri tendono essere venduti in fiale più piccole e avere un prezzo alto. Fortunatamente, perché sono così potenti e hanno solo bisogno di una o due gocce per dose, dureranno un bel po’ di tempo.

Prendere ulteriore cautela durante il primo trimestre
I primi tre mesi, anche le prime tre settimane, sono un momento prezioso di rapido sviluppo per il vostro bambino. E’ importante avere molta cautela durante questo tempo in relazione a ciò che mangiate e mettete sul vostro corpo. Anche le erbe e gli oli essenziali ritenuti sicuri per la gravidanza devono essere usati con cautela durante questo periodo.

Per esempio, piuttosto che applicare un olio direttamente sul corpo, si dovrebbe diluirlo prima in un olio vettore, come l’ olio di cocco. Si può quindi applicare alla zona problematica (lavanda o menta piperita per mal di testa). Oppure, è anche possibile applicare gli oli ai piedi, che è un modo comune per utilizzare gli oli essenziali sui bambini.

Inoltre, se avete qualche preoccupazione circa un olio essenziale che provoca una reazione sulla pelle particolarmente sensibile, iniziate con un test cutaneo.

Utilizzare Aromaterapia
Diffondere olii aromaticamente è un modo sicuro per utilizzare l’olio essenziale durante la gravidanza. Oli essenziali come l’olio di lavanda e incenso favoriscono l’ umore  e contribuiscono a ridurre lo stress. Oli essenziali come il limone o arancia selvatica sono esaltanti e rendono la vostra casa fresca. L’ eucalipto funziona bene come decongestionante.

potrebbero Interessarti anche:

La maggior parte delle preoccupazioni riguarda l’ uso topico e interno di oli essenziali.

Alcuni di questi costituenti possono attraversare la placenta e diventare tossici per il feto (camfora), sono neurotossici (tiocone), teratogeni e causare deformità nel bambino (citrale), e altro ancora.

 

LISTA OLI ESSENZIALI DA NON USARE IN GRAVIDANZA

 

Semi di anice (Pimpinella anisum)
Anice, Stella (Illicium verum)
Araucaria (Neocallitropsis pancheri)
Artemisia (Artemisia vestita)
Atractylis (Atractylylodes lancea)
Basilico al limone (Ocimum x citriodorum) – Può essere utilizzato a bassa diluizione, non più di una volta al giorno
Birch (Betula lenta)
Semi neri (Nigella sativa)
Buchu (Agathosma betulina, Agathosma crenulata)
Calamina (Calamina nepeta)
Canfora (Canfora di cinnamomo camfora)
Carota Semi di semi (Daucus carota)
Cassia (Cinnamomum cassia)
Albero casto (Vitex ugnus castus)
Corteccia di cannella (Cinnamomo verum)
Clary Sage (Salvia sclarea) – Questo dovrebbe essere evitato durante la gravidanza perché può aumentare le contrazioni, ma è stato utilizzato in modo abbastanza efficace nella stanza del parto per questo scopo. È sicuro per l’ uso durante il travaglio (sotto la guida di una  ostetrica) così come post-partum.
Cipresso, blu (Callitris intratopica)
Aneto seme (Anethum graveolens)
Semi di aneto, indiano (Anethus sowa)
Eucalipto, TUTTO (Eucalipto camaldulensis, Eucalipto globulus, Eucalipto maidenii, Eucalipto plenissima, Eucalipto kochii, Eucalipto polybractea, Eucalipto radiata, Eucalipto autraliana, Eucalipto phellandra, Eucalipto sucalipto, Eucalipto phellandra
Finocchio, amaro e dolce (Foeniculum vulgare)
Fefew (Tanacetum partenio)
Incenso (Boswellia papyrifer) – Può essere utilizzato a bassa diluizione, non più di una volta al giorno
Genipi (Artemisia genepi)
Hibawood (Thujopsis dolobratta)
Foglia Ho (Cinnamomum camphora)
Issopo (Hyssopus officinalis)
Lanyuna (Artemisia afra)
Lavanda, Francese/Spagnolo (Lavandula stoechas)
Balsamo di limone, australiano (Eucalipto staigeriana) – Può essere utilizzato a bassa diluizione, non più di una volta al giorno
Limongrass (Cymbopogon flexuosus) – Evitare l’ uso durante la gravidanza, OK per l’ uso durante l’ allattamento
Chang Chang Litsea cubeba – Evitare l’ uso durante la gravidanza, OK per l’ uso durante l’ allattamento
Mugwort (Artemisia arborescens, Artemisia vulgaris)
Mirra (Commiphora myrrha)
Mirto Backhousia anisata)
Mirto, miele (Melaleuca teretifolia) – Evitare l’ uso durante la gravidanza, OK per l’ uso durante l’ allattamento
Mirto, limone (Backhousia citriodora) – Evitare l’ uso durante la gravidanza, OK per l’ uso durante l’ allattamento
Nutmeg (Mysristica fragranti)
Oregano (Origanum onites, Origanum smyrnaeum, Origanum vulgare, ecc.)
Prezzemolo, Foglia/Semi (Petroslinum sativum)
Pennyroyal (Mentha pulegio)
Plectranto (Plectranthus fruticosus)
Rosmarino (Rosmarinus officinalis)
Rue (Ruta graveolens)
Salvia, dalmata (Salvia officinalis)
Salvia, Spagnolo (Salvia lavandulaefolia)
Tansy (Tanacetum vulgare)
Tè d’ albero, limone (Leptospermum petersonii) – Evitare l’ uso durante la gravidanza, OK per l’ uso durante l’ allattamento
Thuja (Thuja occidentalis)
Timo, Limone (Timo x citriodoro) – Può essere usato a bassa diluizione, non più di una volta al giorno
Verbena, Limone (Aloysia triphylla) – Può essere utilizzato a bassa diluizione, non più di una volta al giorno
Cedro rosso occidentale (Thuja plicata)
Verde Inverno (Gaultheria procumbens)
Wormwood (Artemisia assenzio)
Fresca (Achillea millefolium, Achillea nobilis)
Zeodario (Curcuma sedoaria)

 

LISTA OLI ESSENZIALI CHE SI POSSONO USARE IN GRAVIDANZA

 

Bergamotto (Citrus bergamia) – Non utilizzare topicamente prima di uscire al sole, la diffusione e il lavaggio dei prodotti sono sicuri
Pepe nero (Piper nigrum)
Camomilla, Tedesco/romana (Chamaemelum nobile, Matricaria recutita -)
Copaiba (Copaifera langsdorfii, Copaifera officinalis)
Coriandolo (Coriandrum sativum)

Ago d’ abete (Abies alba, Abies sachalinensis, Abies sibirica)
Incenso (Boswellia carteri, Boswellia frereana, Boswellia neglecta, Boswellia neglecta, Boswellia rivae, Boswellia sacra, Boswellia serrata)
Geranio (Pelargonio graveolens)
Zenzero (Zingiber officinale)
Pompelmo (Citrus x paradisi) – Non utilizzare topicamente prima di uscire al sole, la diffusione e il lavaggio dei prodotti sono sicuri
Bacca di ginepro (Juniperus communis)
Lavanda (Lavandula angustifolia)
Lavanda, Spike (Lavandula latifolia)
Limone (Citrus x limone) – Non utilizzare topicamente prima di uscire al sole, la diffusione e i prodotti di lavaggio sono sicuri
Calce (Citrus x aurantifolia) – Non utilizzare topicamente prima di uscire al sole, la diffusione e il lavaggio dei prodotti sono sicuri
Marjoram, dolce (Marjorana hortensis)
Mandarino (Citrus reticulata)
Neroli (Citrus x aurantium)
Arancione, dolce (Citrus sinensis)
Patchouli (Cablin Pogostemon)
Petitgrain (Citrus aurantium)
Pino, Scozzese (Pinus sylvestris)
Rosa, Otto (Rosa damascena) – è sicuro per l’ uso durante il terzo trimestre
Palissandro (Aniba rosaeodora)
Legno di sandalo (Santalio spicatum)
Abete, Norvegia (Picea abies)
Mandarino (Citrus reticulata)
Albero da tè (Melaleuca alternifolia)
Timo ct linalolo (Tymus vulgaris)
Ylang Ylang (Canga odorata)

 

ti consiglio:

Quali oli essenziali devo evitare durante la gravidanza?

MIGLIORI OLI ESSENZIALI DA ACQUISTARE

You might also like

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi